domenica 4 settembre 2011

Le Civette. Storia, mito e realtà di un mistero nato insieme all'uomo - Desmond Morris

Un volumetto che mi ha attirato subito appena l'ho incrociato su Anobii, e che mi ero ripromessa di acquistare, per approfondire la conoscenza di un ordine del regno animale che mi ha sempre affascinata.
Perché gli strigiformi hanno da sempre alimentato la fantasia dell'uomo, che ha attribuito loro numerosi e controversi significati simbolici e che li ha resi protagonisti di arte, leggende, racconti e immagini.
Gufi, civette, barbagianni, allocchi, assioli: animali dalle caratteristiche inconfondibili, creature notturne dotate di vista eccezionale, di un volo silenzioso e di un aspetto che ricorda quello umano più di ogni altro uccello.
Forse è questo il motivo per cui gufi e civette si incontrano fin dall'antichità, dipinti sulle caverne preistoriche, raffigurati sulle monete dell'antica Atene, fino ai quadri di Pablo Picasso. Oltre alla loro presenza nell'arte e nella letteratura, il libro offre una panoramica sui tanti significati simbolici che sono stati attribuiti agli strigiformi, da sempre controversi: a volte venivano considerati messaggeri di morte, altre animali saggi e pazienti.
L'ultima parte è dedicata agli strigiformi dal punto di vista naturalistico e etologico, descrivendo le varie specie, le loro caratteristiche, abitudini e peculiarità.

Il libro scorre veloce, anche grazie alle immagini a colori, è un saggio alla portata di tutti che stuzzica la curiosità verso questi animali, e offre un quadro d'insieme abbastanza completo dei tanti significati che sono stati attribuiti alle civette e degli innumerevoli modi in cui sono state rappresentate, senza naturalmente avere la pretesa di essere esaustivo sull'argomento. Purtroppo il suo limite salta presto all'occhio: nel tentativo di inserire in modo breve il maggior numero di riferimenti, molti capitoli si riducono ad elenchi di apparizioni e comparsate di civette nell'arte e nella storia, senza un adeguato approfondimento. È un peccato, perché alcuni temi meritavano uno spazio maggiore, come per esempio la Civetta di Atena, l'arte eschimese e dei nativi americani, o la pittura rinascimentale di Hieronimus Bosch e Albrecht Durer (dei quali sono presenti alcune bellissime immagini). Di interesse praticamente nullo invece la parte dedicata ai simboli delle squadre sportive (quasi tutte americane).

Titolo: Le Civette. Storia, mito e realtà di un mistero nato insieme all'uomo.
Titolo originale: Owl
Autore: Desmond Morris
Casa Editrice: Orme Editore, 2011
256 pagine
Pin It

3 commenti:

La Leggivendola ha detto...

uuuhh bello *__* io adoro civette, allocchi, gufi e affini... probabilmente me ne tatuerò pure uno a qualche parte. mio, mio, mio mio!

Costantino ha detto...

Questo libro me lo compro e me lo leggo!

Lunaria Lady Femme Fatale ha detto...

Bella recensione! le civette sono collegate alle Dee!

Ricerca personalizzata

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails